Questo è un elenco degli “standard” dei ratti di colori che possiedo o ho posseduto. Sono in linea di massima quelli reperibili in Italia al momento. Per vedere gli standard delle altre colorazioni, visitate uno dei siti segnalati nella sezione “le varietà“.
N.B: gli “standard” descrivono il colore perfetto, così come “dovrebbe essere”, ma non vuol dire che ratti con piccole “imperfezioni” o dettagli diversi dalle descrizioni non siano di quel determinato colore!

Colori a base nera (a/a)

Non-Agouti (nero, senza diluizioni) a/a

Il colore dev’essere un nero solido, senza sfumature o tonalità marroncine. Il ratto dovrebbe essere nero nel complesso, zampe e pancia compresi. Colore degli occhi: neri.

Mink a/a m/m

E` un marrone medio, non scuro, da non confondere con un “nero slavato”. Differente dall’agouti, che presenta peli costituiti da bande di colore diverso. Colore degli occhi: neri.

English Blue a/a d/d


Lo stesso gene per il blue è indicato con “d” nel Regno Unito e in Australia. L’origine de ratti blue italiani è pressochè sconosciuta, per cui indicherò il gene con “d” associandoli alla descrizione del Blue inglese.
Il colore può andare da un blue profondo e scuro a un blue pallido. Alcuni possono avere la base dei peli molto chiara, così come la pancia. I più scuri dovrebbero avere pancia e zampe della stessa tonalità del dorso. Colore degli occhi: per i più scuri, neri. Per i più chiari, neri o rubino scuro.

Russian blue a/a rb/rb

E`un blue/grigio molto scuro e compatto, simile al “blue” dei gatti e dei cani. Il colore della pancia dovrebbe essere della stessa tonalità del dorso.  Colore degli occhi: neri.

Russian silver a/a d/d rb/rb

E`la combinazione di English Blue e Russian Blue. Il risultato è un celeste compatto, più chiaro dell’English Blue. Non c’è differenza di tonalità tra la base del pelo ed il pelo stesso. Colore degli occhi: neri

Silver a/a d/d p/p

E` una combinazione tra English blue ed il diluitore Pink eye.
Il colore è un Blue ghiaccio, chiarissimo. Appare quasi bianco, con una sfumatura celeste. Può essere detto anche Pink-eyed Blue.
Colore degli occhi: rossi.

Champagne (diluitore pink eye) a/a p/p

E` un beige molto chiaro, il colore del ventre dovrebbe essere come quello del dorso.
Colore degli occhi: rosa.

Beige o Buff (diluitore red eye) a/a r/r

E` un caldo color crema, “abbronzato”.
Colore degli occhi: rubino scuro.

Colori a base agouti (a/A o A/A)

Agouti (dominante) A/a o A/A

Il colore risulta un dorato/nocciola, caratterizzato da peli formati da bande di colore differente. Il ventre dovrebbe essere grigio/argento.
Colore degli occhi: neri.

Blue agouti -/A g/g

E` un blue con base agouti.
Colore degli occhi: neri.
[Foto per gentile concessione de "La ratteria di Unicorny"]

Silver fawn (diluitore pink eye su base agouti) o Amber -/A p/p

E` un “arancio-dorato” chiaro, spesso inframmezzato da peli bianchi. Il colore del ventre dovrebbe essere chiaro, ma non bianco. Colore degli occhi: rossi.

Topaz o Fawn (diluitore red eye su base agouti) -/A r/r

E` un ricco arancio-dorato, spesso inframmezzato da peli argentati. Il colore del ventre dovrebbe essere blue chiaro/grigio/argento. Ci dovrebbe essere una chiara differenza di tonalità tra il colore della pancia e quello del dorso. Colore degli occhi: rubino scuro.

Altri colori

Albino (pink-eyed white) a/a c/c o -/A c/c

Il gene albino maschera colore e marking del ratto, rendendolo bianco con gli occhi rosa.
Il colore è di un bianco pulito e non dovrebbe avere sfumature crema.
Colore degli occhi: rosa.

Himalayan a/a c/ch oppure   -/A c/ch

Metà albino, metà siamese. Questi due geni rendono il ratto bianco con le estremità (o points) più scure.
Colore degli occhi: rossi.
Note relative ai “points”: Muso: il colore più scuro non dovrebbe andare oltre gli occhi. Orecchie: non dovrebbe superare la base. Arti posteriori: non dovrebbe estendersi sopra e oltre le anche. Arti anteriori: non dovrebbero estendersi oltre il gomito. Coda: non dovrebbero estendersi oltre la radice della coda.
[Foto reperita qui]

Siamese a/a ch/ch oppure   -/A ch/ch

Il gene Siamese maschera il colore del ratto rendendone il corpo color crema, con le estremità più scure.
Il colore del corpo dovrebbe essere beige e sfumarsi gradualmente, diventando più scuro verso la base della coda. Non ci dovrebbe essere bianco nè aree troppo chiare ovunque sul corpo, zampe o coda. Le estremità dovranno essere il più scure possibile e sfumarsi gradualmente nel colore del corpo. La pancia dovrebbe essere beige chiaro.
Colore degli occhi: rubino

Roano o Husky  a/a ro/ro  oppure  -/A ro/ro


Abbiamo due varietà, entrambe con il “blaze” (la freccina bianca sul muso): una con una banda ridotta di colore che decorre lungo tutto il dorso, l’altra (badger) con il colore diffuso uniformemente su dorso e fianchi, mentre il ventre e l’interno delle zampe sono bianchi. La particolarità di questa varietà, è quella di “brizzolare” con il tempo, mettendo dei peli bianchi tra quelli colorati: alcuni esemplari, crescendo, possono diventare addirittura totalmente bianchi.