Problema ratti "selvatici"

Postate qui le vostre esperienze, domande, dubbi, curiosità in generale sul Rattus norvegicus.

Problema ratti "selvatici"

Messaggiodi Gwaen » gio feb 28, 2013 2:11 pm

Buongiorno a tutti,

Scrivo qui e non sulla pagina FB perché mi scoccia che tutti i miei contatti leggano di questo "problema".

Io abito al piano terra, praticamente un mezzo seminterrato circondato da un giardino in una zona pedecollinare verdeggiante al limite del boscoso. La mia casa ha cent'anni tondi tondi, per cui è un po', come dire, sgangherata.

Da qualche tempo io e il mio ragazzo sentiamo provenire dal bagno rumori che senza esitare abbiamo associato a un ratto che gratta coi dentini intonaco o cemento. Le nostre tope stanno in gabbia nello studio, ben lontano dal bagno...il rumore sembra venire da "dietro" le mattonelle della doccia, come se ci fosse un'intercapedine. Oggi lui ha sentito anche il solito "piii piii" venire dalla stessa direzione.
Ho raccontato di questo problema a un'amica, rattara anche lei, e mi ha confessato che quando ha dormito in studio (quella notte abbiamo spostato la gabbia delle nostre tope in camera con noi, quindi non potevano essere loro) ha sentito distintamente rumore di rosicchiamento, che veniva da non si sa bene dove, tipo da dietro il muso o da sotto al pavimento (lo studio è rialzato di tre scalini dal resto della casa, e sotto al pavimento dello studio non si sa bene cosa ci sia XD).
Tempo fa, aprendo la porta di casa, mi sono trovata una cacata evidentemente rattesca sull'uscio.
Le tope, quando vengono liberate in studio, sono solite rosicchiare l'intonaco del muro in un angolo ben preciso, e sbrindellare la parete dietro al termosifone.
Scrivo tutti gli indizi che mi vengono in mente così potete valutare.

Ora, vi chiedo: per la salvaguardia mia e delle tope, secondo voi, cosa dovrei fare?!
Ho un po' paura che da un momento all'altro esplodano le mattonelle del bagno e la casa venga invasa da un'orda di topi/ratti...!!
No vabé scherzi a parte; devono evidentemente alloggiare in una qualche intercapedine del muro.
Ci vorrebbe qualcuno con uno di quei rilevatori di calore capace di dirmi di quanti ratti/topi si tratta (che se è uno, vabbè...ma la vedo difficile, conoscendoli :S) e quanto grandi...
Potrebbero essere attratti anche dalle mie 4 femmine, sì?

Aiuto, non so che fare ç_ç
Gwaen
 
Messaggi: 63
Iscritto il: gio mar 10, 2011 6:48 pm

Torna a Il Rattus norvegicus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron